Odontoiatria conservativa

L’odontoiatria conservativa si occupa della cura dei denti affetti da processi cariosi, dalle procedure per l’eliminazione della carie a quelle relative alla chiusura delle cavità risultanti dall’eliminazione dello smalto e della dentina cariata.

Esistono 2 tipologie di carie: superficiali; profonde. Nel caso di quelle superficiali ci si limita ad asportare parte della dentina e dello smalto interessati dalla carie, procedento così ad otturare il dente con materiali compositi, che permettono una preparazione della cavità cariosa meno ampia rispetto al passato.

Nel caso di carie profonde, dove può esserci un interessamento della polpa del dente e quindi di fibre nervose, si ricorre alla devitalizzazione.

Il termine conservativa indica l’obbiettivo di tali cure, cioè di conservare i denti altrimenti distrutti dalla carie.